Foreste Casentinesi

Fotografare in autunno nel parco delle Foreste Casentinesi

Il foliage è uno dei più bei fenomeni naturali da fotografare in autunno nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi. Fotografare in autunno è una gioia per gli occhi. Passeggiando nella tranquillità dei boschi ci si perde fra i colori intensi e gli aromi particolari. I momenti migliori per fotografare in autunno sono la mattina presto, durante le ore meno frequentate dai turisti, e il pomeriggio tardi quando il sole radente risalta le ombre e i colori. In città quando le foglie iniziano a cadere, in montagna si tingono di colori che vanno dal giallo all’arancio. Inoltre in questa stagione il sole non è mai troppo forte neanche durante il resto… Leggi tutto »Fotografare in autunno nel parco delle Foreste Casentinesi

Fangacci, il posto migliore per fotografare l’autunno

L’AUTUNNO FOTOGRAFATO A FANGACCI, NEL PARCO NAZIONALE DELLE FORESTE CASENTINESI Il bosco di Fangacci è senza dubbio uno dei posti migliori dove fotografare l’autunno all’interno del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi. Boschi antichi e alberi secolari caratterizzano questa spettacolare zona della foresta. Il periodo migliore per fotografare i colori autunnali va da metà ottobre a fine novembre. Condizioni meteo differenti offrono occasioni uniche per fotografare il paesaggio. Durante una limpida giornata autunnale i raggi di sole filtrano fra i rami creando ombre lunghissime mentre nelle giornate più umide e uggiose la nebbia avvolge il bosco rendendolo cupo e misterioso. Per raggiungere Fangacci bisogna prendere la strada che collega Badia Prataglia all’Eremo di Camaldoli. Lungo questa strada ogni… Leggi tutto »Fangacci, il posto migliore per fotografare l’autunno

Tempo da salamandre in Campigna

In Campigna c’è brutto tempo, nebbia e pioggerellina. Una giornata perfetta per la Salamandra pezzata! La Campigna è una bella stazione turistica sia invernale che estiva, all’interno del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi. Quando in montagna il cielo è grigio e una leggera nebbiolina avvolge la foresta, per la salamandra pezzata è una splendida giornata! Non è un animale difficile da trovare, ma ci devono essere le giuste condizioni ambientali. Soffre particolarmente il vento e le temperature troppo basse. In Campigna ci sono molti sentieri che si addentrano all’interno del bosco e costeggiano i torrenti. Con un po’ di fortuna e con le giuste condizioni climatiche è facile incontrare la regina dei boschi,… Leggi tutto »Tempo da salamandre in Campigna

Tre cascate di Badia Prataglia

Le tre cascate di Badia Prataglia diventano uno spettacolo da non perdere quando a monte si sciolgono le riserve di neve. Le spettacolari tre cascate di Badia Prataglia si raggiungono percorrendo la strada che da Badia porta all’eremo di Camaldoli. La suggestiva zona appenninica protetta fa da perfetta cornice alle tre cascate di Badia Prataglia, all’interno del parco nazionale delle Foreste Casentinesi. Proseguendo dopo le tre cascate di Badia Prataglia il posto più migliore per fotografare il paesaggio è la strada sterrata che porta a Fangacci, al confine fra le regioni Emilia Romagna e Toscana, immersa nella bellezza surreale dei boschi di faggio e abete. Lungo la strada è possibile ammirare dall’alto… Leggi tutto »Tre cascate di Badia Prataglia

Salamandra pezzata e l’eremo di Camaldoli

l’Eremo di Camaldoli è la casa della comunità dei frati Benedettini, circondato della splendida foresta del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi. Il sacro eremo di Camaldoli è immerso in uno scenario di estrema bellezza all’interno del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi. E’ stato fondato più di mille anni fa dal monaco benedettino ed eremita San Romualdo e, insieme al santuario di Chiusi della Verna, è uno dei luoghi più affascinanti nel cuore dell’Appennino tosco-romagnolo. Rispetto al monastero, situato più a valle, l’eremo di Camaldoli è circondato da uno spesso muro di cinta. L’unico ingresso è un grande portone da cui è possibile accedere in alcune zone interne dell’eremo e solo in determinati momenti della giornata: La Chiesa… Leggi tutto »Salamandra pezzata e l’eremo di Camaldoli