Bianco e nero

La Ricoh GR II è la miglior macchina per la street photography

I miei primi scatti con la Ricoh GR II, la fotocamera ideale per la street photography. Ho acquistato la Ricoh GR II per praticare un po’ di street photography e avere una macchina fotografica tascabile sempre a portata di mano. Quale fotocamera è più adatta per questo genere fotografico? In realtà non c’è una risposta precisa a questa domanda. L’attrezzatura giusta è quella che conosciamo meglio e con cui abbiamo maggior confidenza. Che sia un ingombrante reflex, una moderna mirrorless, una piccola compatta o l’ultimo smartphone non ha importanza. Ogni sistema ha i sui pregi e difetti. Cercavo una macchina fotografica tascabile da tenere sempre a portata di mano. Ho… Leggi tutto »La Ricoh GR II è la miglior macchina per la street photography

Foro Boario, l’antico mercato del bestiame #NOEXIF

Il Foro Boario di Forlì, uno dei più importanti mercati di bestiame fotografato con la pellicola per la serie #NOEXIF. Il Foro Boario di Forlì è stato costruito nel 1927 come antico mercato del bestiame, diventando per diversi decenni uno dei più importanti mercati di carne italiani. E’ stato uno dei cinque mercati più importanti d’Italia, dove si decideva il prezzo della carne. Nel tempo il Foro Boario, dopo la sua chiusura nel 1987, è stato sede di diverse attività. L’ultimo utilizzo degli edifici è stato come sede dei veterinari dell’AUSL. Oggi è solo un parco abbandonato a se stesso con l’edificio principale che ha bisogno di urgenti lavori di… Leggi tutto »Foro Boario, l’antico mercato del bestiame #NOEXIF

Leica M6 emozione analogica #NOEXIF

Il piacere di fotografare in analogico con la Leica M6. Inizia la nuova serie #noexif. La Leica M6 è una fotocamera a telemetro, ottimamente costruita, con una linea semplice e affascinante. La decisione di prendere un corpo analogico parte da molto lontano. Anni fa cercavo una fotocamera piccola e leggera che potesse affiancare l’ingombrante corredo Canon. L’unico vincolo che mi ero posto era il sensore full frame. All’epoca non c’erano molte scelte sul mercato. Così, dopo tantissimo tempo speso nel documentarmi sulla Leica, scelsi una M9 digitale usata. Mi lasciai incantare dal fascino del marchio, dalla bellezza del corpo macchina e dalle ottiche rinomate in tutto il mondo. Ho deciso… Leggi tutto »Leica M6 emozione analogica #NOEXIF

Graffiti e manifesti

Devo ammettere che non amo vedere palazzi e monumenti deturpati da graffiti e murales. Per non parlare poi di alcuni muri interamente tappezzati da manifesti logori e scoloriti. Alcune persone li considerano vere e proprie opere d’arte, per altri sono solo spazzatura che imbratta la città. Personalmente, quando sono in giro per il mondo, non posso fare a meno di fotografare alcune opere o segni particolari sui muri. La rivoluzione dei nani da giardino, così recita la scritta quasi sul muro | Canon 5D3, Canon 24-105 Lis

Bianco e nero con Leica M9 e 35mm Summicron ASPH in giro per Bologna

Non vedo l’ora di provare la pellicola per il bianco e nero. Fotografare in città mi sta appassionando molto da quando ho iniziato durante uno dei miei viaggi a Edimburgo. La splendidaLeica III fche ho ricevuto in regalo ha bisogno di un bel controllo e così sono andato a Bologna e ho sfruttato il pomeriggio libero per scattare qualche foto al volo con la Leica M9 e il 35mm Summicron ASPH. Tutte le immagini sono state elaborate utilizzando Photoshop e partendo dal RAW, per mantenere più informazioni possibili. Dato che il sensore digitale restituisce un bianco e nero molto piatto, bisogna lavorare sul contrasto e sulle curve. Non esiste un unico metodo… Leggi tutto »Bianco e nero con Leica M9 e 35mm Summicron ASPH in giro per Bologna

Ghetto di Venezia, il più antico del mondo

Il Ghetto di Venezia è un quartiere unico e affascinante con secoli di storia alle spalle. Lontano dal caos della zona turistica, poche persone si avventurano per i suoi vicoli. Superato il Ponte delle Guglie c’è un “sottoportego” ben mimetizzato fra le mura dei palazzi, talmente piccolo e stretto da passare quasi inosservato. Immediatamente la confusione svanisce e il tempo sembra rallentare. Le origini del ghetto di Venezia risalgono al 1300 dove i primi ebrei autorizzati a vivere in città iniziarono a vendere stracci usati. Col passare del tempo il numero di ebrei aumentò e agli inizi del 1500 il governatore decise che gli ebrei dovevano rimanere confinati all’interno di… Leggi tutto »Ghetto di Venezia, il più antico del mondo

Piazza Orsi Mangelli il degrado di Forlì

Il degrado urbano colpisce purtroppo tutte le città, ecco com’è la situazione nella Piazza Orsi Mangelli a Forlì. La Piazza Orsi Mangelli a Forlì è ormai in stato di forte degrado e abbandonata a se stessa. Anzi per essere precisi è in mano a graffitari, sbandati e perditempo. L’area ex-Mangelli (storica fabbrica della seta sintetica) è stata oggetto in tempi recenti di un piano di riqualificazione grazie alla costruzione di un piccolo centro commerciale (Coop “I Portici“) e alcuni nuovi palazzi. Il complesso commerciale “I Portici” non è mai veramente decollato e adesso sono pochi i negozi rimasti aperti. La galleria del centro commerciale è deserta e tutte le saracinesche sono… Leggi tutto »Piazza Orsi Mangelli il degrado di Forlì

Street photography, quattro passi per Edimburgo

Un po’ di Street photography, o reportage di viaggio, nella splendida capitale scozzese. Durante un breve viaggio in Scozia nella splendida città di Edimburgo, ho messo da parte i miei generi fotografici preferiti e per la prima volta mi sono dedicato alla street photography, cercando di catturare attraverso le immagini in bianco e nero qualche scorcio di vita quotidiana nella vivace città scozzese. Questa volta ho deciso di viaggiare leggero lasciando a casa il pesante corredo reflex. Sono partito accompagnato solo dalla Leica M9 e tre obiettivi: il 35mm Summicron ASPH, il 50mm Summilx pre-ASPH e il Voigtlander Heliar 12mm, il tutto trasportato in una comoda borsa a tracolla. La street photography è un genere molto particolare dove… Leggi tutto »Street photography, quattro passi per Edimburgo