Urban

Urban photography – L’atmosfera urbana è semplicemente affascinante. Puoi scegliere di coinvolgere le persone nella scena per creare vere e proprie scene narrate piuttosto che isolare particolari dettagli urbani.

Manicomio abbandonato di Colorno, case della follia

Atmosfera da brivido nell’ex manicomio abbandonato di Colorno. Praticare urbex nel manicomio abbandonato di Colorno significa entrare in un luogo ancora carico di emozioni. Questi edifici sono solitamente grandi complessi dove all’interno è facile perdere l’orientamento. I corridoi bui e la poca luce che filtra dalle finestre contribuiscono ad aumentare la sensazione d’inquietudine che pervade questa casa della follia. Fra le mura del manicomio abbandonato di Colorno rimangono solo poche testimoniante di storie che raccontano dolore e disperazione. I pazienti di queste strutture difficilmente riuscivano a tornare alla vita di tutti i giorni. Chi entrava in questi luoghi era destinato a scomparire nel nulla, dimenticato da tutti. Gli psichiatri erano liberi di sperimentare nuovi… 

Stabilimento Bugatti Automobili, la fabbrica dei sogni

Ex stabilimento Bugatti Automobili, un pezzo di storia tutta italiana. Visitare l’ex stabilimento della Bugatti Automobili spa significa rivivere un importante pezzo di storia automobilistica italiana. In questa fabbrica si costruivano le automobili più veloci del mondo. Era il sogno di Romano Artioli, un imprenditore italiano che acquisì il marchio Bugatti nel 1987. Artioli incaricò l’architetto Giampaolo Bendini di costruire uno stabilimento che fosse all’avanguardia, sia a livello architettonico sia tecnologico, come le automobili che avevano intenzione di produrre. Nel 1993 l’imprenditore riuscì ad acquisire anche il marchio Lotus. L’Elise fu progettata e sviluppata interamente in questo stabilimento. Artioli è stato il primo concessionario Ferrari in Europa ma, dopo l’acquisizione del marchio Bugatti, Enzo Ferrari interruppe ogni… 

Lustucru urbex, un imponente sito industriale

  • Urban

Il famoso sito industriale di Lustucru caduto in rovina Il sito abbandonato di Lustucru alle porte di Arles, in Francia, si affaccia su una delle principali strade della città. Entrare è molto semplice perché non ci sono recinzioni che bloccano il passaggio. Durante un pomeriggio ho esplorato velocemente la zona e subito il primo impatto non è stato dei migliori a causa di cumuli di sporcizia e detriti ovunque. Come spiego nell’articolo “Urbex il fascino dell’esplorazione urbana” prima di un viaggio all’estero mi documento sempre su eventuali possibilità di praticare urbex. Lustucru era un complesso industriale agricolo dedicato alla produzione del riso. La grande inondazione del Rodano nel corso del 2003… 

La Serra Pan Orchids invasa dalla vegetazione urbex

  • Urban

Ritorno alla serra Serra Pan Orchids. Sono ritornato alla Serra Pan Orchids, abbandonata ormai da molto tempo, per scattare qualche foto grandangolare con lo zoom Sony FE 16-35mm f/4 ZA OSS Vario Tessar T*. Dopo l’ultima visita l’entrata principale è stata completamente sbarrata da una recinzione metallica. Guardando con attenzione è comunque possibile entrare da alcune aperture fra la vegetazione o strisciando sotto l’inferriata principale. La serra Pan Orchids è in pessime condizioni. La vegetazione cresce rigogliosa invadendo tutti gli spazi. Muoversi nella serra è comunque semplice. L’unico grosso problema sono i vetri rotti dei tetti, che rischiano di cadere dall’alto come piccole ma pericolose ghigliottine. Come descritto nell’articolo “Urbex il fascino dell’esplorazione… 

Un capannone abbandonato nei pressi di Modena

  • Urban

Questo capannone abbandonato in forte stato di degrado era la filiale di una casa vinicola modenese. Questo capannone abbandonato attira sempre la mia attenzione ogni volta che torno a casa dal Lago di Garda. I suoi graffiti si notano molto bene dall’autostrada all’altezza di Modena. Ho deciso di fare un giro veloce al suo interno per vedere se c’è qualcosa d’interessante. Il capannone e gli uffici sono ormai del tutto devastati. Esteriormente c’è un sacco di spazzatura e segni evidenti di falò, mentre gli interni sono fatiscenti. Nel complesso si entra facilmente grazie ad un buco nella recinzione. Al contrario di quanto spiegato in “Urbex il fascino dell’esplorazione urbana” mi sono spinto all’interno… 

Una spettacolare serra abbandonata urbex

Una spettacolare serra abbandonata invasa dalla vegetazione. Una grande serra abbandonata è diventare un luogo interessante dove praticare urbex. Durante un’escursione in mountain bike ne ho trovata una completamente immersa nella tranquillità della campagna forlivese. La natura e le piante hanno preso il sopravvento ricoprendo praticamente tutto. I luoghi abbandonati hanno un grande potenziale fotografico e questa serra, dimenticata ormai da molto tempo, mi ha subito colpito grazie alla sua atmosfera intrigante. Urbex è anche avventurarsi in un mondo misterioso di cui nessuno sa niente, governato dalla solitudine e dal silenzio. Entrare nel complesso è stato facile, la recinzione ai lati del cancello non esiste più. La serra abbandonata è di grande impatto, gli… 

Graffiti e manifesti, stranezze dell’arte urbana

  • Urban

Devo ammettere che non amo vedere palazzi e monumenti deturpati da graffiti e murales. Per non parlare poi di alcuni muri interamente tappezzati da manifesti logori e scoloriti. Alcune persone li considerano vere e proprie opere d’arte, per altri sono solo spazzatura che imbratta la città. Personalmente, quando sono in giro per il mondo, non posso fare a meno di fotografare alcune opere o segni particolari sui muri. La rivoluzione dei nani da giardino, così recita la scritta quasi sul muro | Canon 5D3, Canon 24-105 Lis

Bianco e nero con Leica M9 e 35mm Summicron ASPH in giro per Bologna

Non vedo l’ora di provare la pellicola per il bianco e nero. Fotografare in città mi sta appassionando molto da quando ho iniziato durante uno dei miei viaggi a Edimburgo. La splendidaLeica III fche ho ricevuto in regalo ha bisogno di un bel controllo e così sono andato a Bologna e ho sfruttato il pomeriggio libero per scattare qualche foto al volo con la Leica M9 e il 35mm Summicron ASPH. Tutte le immagini sono state elaborate utilizzando Photoshop e partendo dal RAW, per mantenere più informazioni possibili. Dato che il sensore digitale restituisce un bianco e nero molto piatto, bisogna lavorare sul contrasto e sulle curve. Non esiste un unico metodo… 

Quello che rimane della chiesa San Petrignone urbex

  • Urban

La chiesa San Petrignone è ormai in totale stato di degrado e abbandono. La chiesa San Petrignone nelle prime colline di Forlì risale al 1794 ed è in totale stato di abbandono. E’ un vero peccato vederla ridotta in questo stato perché anche se piccola, doveva essere veramente deliziosa. L’edificio è totalmente pericolante ed è molto pericoloso salire al primo piano. Ho provato a saggiare un paio di gradini ma mi sono sembrati troppo traballanti. Gran parte del pavimento del primo piano è marcio o crollato. Come spiego nell’articolo “Urbex il fascino dell’esplorazione urbana” avrei rischiare di farmi male seriamente cercando di salire al priamo piano. Il recente crollo della facciata ha reso… 

Piazza Orsi Mangelli il degrado di Forlì

Il degrado urbano colpisce purtroppo tutte le città, ecco com’è la situazione nella Piazza Orsi Mangelli a Forlì. La Piazza Orsi Mangelli a Forlì è ormai in stato di forte degrado e abbandonata a se stessa. Anzi per essere precisi è in mano a graffitari, sbandati e perditempo. L’area ex-Mangelli (storica fabbrica della seta sintetica) è stata oggetto in tempi recenti di un piano di riqualificazione grazie alla costruzione di un piccolo centro commerciale (Coop “I Portici“) e alcuni nuovi palazzi. Il complesso commerciale “I Portici” non è mai veramente decollato e adesso sono pochi i negozi rimasti aperti. La galleria del centro commerciale è deserta e tutte le saracinesche sono…