mirrorless

Cava di ghiaia abbandonata e il Caterpillar 769

Un tranquillo giro in mountain bike all’interno di una cava di ghiaia può essere una buona occasione per praticare urbex. Anche durante un tranquillo giro in mountain bike dentro una cava di ghiaia può capitare di praticare urbex. Frequentavo questi sentieri tantissimi anni fa, quando da ragazzino mi divertivo a correre in bicicletta assieme agli amici. Quando ho un paio d’ore di tempo libero, prendo la mountain bike e percorro i sentieri tra le frazioni di Ronco e di Carpena. Non c’è nulla di più rilassante di una bella pedalata in mezzo alla campagna durante una bella giornata di sole e con un po’ di fortuna mi capita spesso di… Leggi tutto »Cava di ghiaia abbandonata e il Caterpillar 769

Quale obiettivo usare per la street photography

Quale obiettivo usare per la street photography è una scelta molto personale. Quale obiettivo usare per la street photography? Questa domanda è piuttosto ricorrente nei principali forum di fotografia. La scelta dell’attrezzatura fotografica è una questione troppo personale. Non c’è una risposta giusta o una sbagliata. Bisogna fotografare con l’attrezzatura che conosciamo meglio e con cui ci sentiamo più a nostro agio, a prescindere da tutto. Fino ad oggi alla domanda “quale obiettivo usare per la street photography” risponderei il Leica 35mm summilux ASPH e il 50mm summilux pre-ASPH, montati tramite adattatore sulla Sony A7II o sull’analogica Leica M6. Ovviamente in questo modo devo scattare in manuale utilizzando l’iperfocale o… Leggi tutto »Quale obiettivo usare per la street photography

Visita al liceo scientifico Augusto Righi

Il liceo scientifico Augusto righi di Bologna e i fasti dell’architettura Razionalista. Ho avuto la fortuna di visitare il liceo scientifico Augusto Righi durante una delle giornate del FAI. I lavori di costruzione dell’attuale liceo iniziarono a Bologna nel 1937 e terminarono nel 1940. L’istituto è stato intitolato a uno dei maggiori fisici italiani esporto in vastissimi campi delle scienze teoriche e applicate. Il progetto per la realizzazione del liceo scientifico Augusto Righi fu inizialmente affidato alla provincia. L’architetto Melchiorre Bega apportò numerose modifiche al progetto iniziale. Lo stabile ha una caratteristica facciata ad angolo, impreziosita da una pensilina che copia le forme arrotondate dell’edificio. Il nuovo liceo, in precedenza la sede… Leggi tutto »Visita al liceo scientifico Augusto Righi

Biblioteca civica di Stoccarda da lasciare senza fiato

La biblioteca civica di Stoccarda è uno spettacolo architettonico incredibile! L’edificio della moderna biblioteca civica di Stoccarda è un cubo alto quaranta metri strutturato su nove livelli e inaugurato nel 2011. E’ sicuramente uno degli edifici più fotografati di Stoccarda. All’interno del palazzo è necessaria un’autorizzazione per scattare fotografie. Dopo questa piccola formalità si può accedere liberamente e in tutta tranquillità a quasi tutti i locali della biblioteca. Dopo l’inaugurazione, il particolare edificio non ha avuto molti consensi. Secondo i critici e i cittadini assomigliava troppo a una prigione. Col tempo gli abitanti di Stoccarda si sono abituati all’aspetto esterno molto moderno, grazie anche allo straordinario open space all’interno della… Leggi tutto »Biblioteca civica di Stoccarda da lasciare senza fiato

La stravagante villa del Cavaliere abbandonata

  • Urbex

L’incredibile villa del Cavaliere, meta ambita da tutti gli urbex italiani e stranieri. La villa del Cavaliere è stata una meta urbex molto ambita all’inizio del 2017, quando sul web iniziarono a circolare le prime immagini. Sembrava proprio che il tempo si fosse fermato all’improvviso e i suoi proprietari svaniti nel nulla. La villa del Cavaliere deve il suo soprannome all’attestato che conferiva l’onorificenza di Cavaliere della Repubblica al proprietario. Quest’occasione mi è servita anche per prendere confidenza con la mia nuova Canon 5D mark IV e il Canon 24-70 mm f\2.8 L II USM. Ho portato comunque la Sony A7II e il fantastico zoom Sony Zeiss 16-35 mm, imbattibile… Leggi tutto »La stravagante villa del Cavaliere abbandonata

Street art nella Hall of Fame di Stoccarda

La street art a Stoccarda si può praticare legalmente nella Hall of Fame. Scopriamo cos’è! La Hall of Fame a Stoccarda si trova a Bad Cannstatt sotto il King Charles Bridge. Stoccarda è conosciuta come la patria della Mercedes Benz e della Porche, ma offre molto di più. In città ci sono molte zone verdi, un’architettura straordinaria e tanta street art. La Hall oh Fame ufficiale è una zona dove i graffitari possono esprimere la propria arte in modo legale. I muri e i piloni del sottopassaggio sono pieni di scritte, chiamate anche “tag”. In confronto a Berlino, Stoccarda si può considerare come una tela vuota. I pochi murales presenti… Leggi tutto »Street art nella Hall of Fame di Stoccarda

Villa Vecchi una piacevole scoperta urbex

  • Urbex

L’urbex mi ha portato nella meravigliosa Villa Vecchi, affrescata e ormai caduta in rovina. Entriamo a vedere quello che rimane. Le origini di Villa Vecchi risalgono al 1790. Il territorio modenese offre l’opportunità di osservare alcune delle più belle costruzioni antiche. E’ una tradizionale villa padronale di campagna con pianta a “U” costruita fuori dal centro città per soddisfare anche le eventuali esigenze agricole dei proprietari. Villa Vecchi è circondata da un vasto prato all’inglese ornato da una bella fontana. La vista d’insieme è molto affascinante. Il piano terra non offre nulla d’interessante. Purtroppo è quasi tutto sventrato. Salendo al primo piano passando per il bellissimo e raffinato scalone di… Leggi tutto »Villa Vecchi una piacevole scoperta urbex

Ex potabilizzatore di Castiglione del Lago

  • Urbex

L’ex potabilizzatore abbandonato di Castiglione del Lago è diventato famoso grazie all’opera dell’artista internazionale URTO, realizzata in occasione del Premio ArteCerreta. L’ex potabilizzatore di Castiglione del Lago è una piccola struttura abbandonata sulle rive del lago Trasimeno. L’edificio che si affaccia sulla strada è diventato famoso grazie alla prima edizione dell’evento culturale dedicato alla street art, il Premio ArteCerreta. L’artista internazionale URTO ha utilizzato la facciata dell’ex potabilizzatore per realizzare il suo murale. L’opera rappresenta lo sfruttamento della natura da parte dell’uomo. I pesci con le orbite ormai vuote che giocano a palla, il grande albero che perde le foglie e con le radici allungate alla ricerca della terra, sono… Leggi tutto »Ex potabilizzatore di Castiglione del Lago

Ex discoteca Woodpecker un tuffo nel passsato

  • Urbex

La celebre discoteca degli anni 70 ha mantenuto il suo fascino originale seppur abbandonata. La discoteca Woodpecker Night Club era un locale molto rinomato nel cuore di Milano Marittima, conosciuto in tutta Italia. Con la crescita della città e del turismo, fu deciso il suo trasferimento nell’entroterra a causa delle sempre più numerose lamentele sul rumore e la confusione. Alla fine degli anni sessanta il moderno progetto del Woodpecker vide finalmente la luce. L’avveniristica struttura della cupola in vetroresina, simile a quella Brunelleschi a Firenze, dominava i laghetti circolari. L’intera struttura era protetta all’interno di un cratere artificiale circondato da dune. Negli anni settanta la fama del Woodpecker andò progressivamente scemando fino a… Leggi tutto »Ex discoteca Woodpecker un tuffo nel passsato

Manicomio abbandonato di Colorno, case della follia

Atmosfera da brivido nell’ex manicomio abbandonato di Colorno. Praticare urbex nel manicomio abbandonato di Colorno significa entrare in un luogo ancora carico di emozioni. Questi edifici sono solitamente grandi complessi dove all’interno è facile perdere l’orientamento. I corridoi bui e la poca luce che filtra dalle finestre contribuiscono ad aumentare la sensazione d’inquietudine che pervade questa casa della follia. Fra le mura del manicomio abbandonato di Colorno rimangono solo poche testimoniante di storie che raccontano dolore e disperazione. I pazienti di queste strutture difficilmente riuscivano a tornare alla vita di tutti i giorni. Chi entrava in questi luoghi era destinato a scomparire nel nulla, dimenticato da tutti. Gli psichiatri erano liberi di sperimentare nuovi… Leggi tutto »Manicomio abbandonato di Colorno, case della follia